PERCHE’ LA LANA FA I PALLINI ?

Abbiamo visto, nei post dedicati alla qualità degli abiti (come riconoscere la qualità di un abito) che le lane, fibre naturali di grande qualità, si differenziano anche in funzione della lunghezza dei singoli filamenti. Maggiore è la lunghezza del filamento, maggiore sarà la qualità della lana.

Come mai alcune lane fanno i pallini ed altre meno?

La risposta è molto semplice. Il singolo filamento che va a costituire il filo di lana può essere più o meno lungo (da qualche centimetro a più di dieci centimetri). Questo filamento  non viene molto ritorto per lasciare alla lana una buona morbidezza, quindi la parte finale del filamento che fuoriesce dal filo di lana del tessuto, se sottoposta a sferegatura o strofinata, tende ad arricciarsi ed a formare gli antiestetici pallini.

pelucchi pallini della lana

Naturalmente maggiore sarà la lunghezza del filamento (e quindi la qualità della lana), minori saranno i pallini che si creeranno.

Continue Reading

COME RICONOSCERE UN ABITO DI QUALITA’ : I FILATI / 4 . IL COTONE

I FILATI NATURALI: IL COTONE

Il cotone è certamente il più noto, il più utilizzato ed il più versatile dei filati naturali.

cotone

Il cotone è una fibra naturale ottenuta dalle capsule mature della pianta del cotone. La capsula matura è una sorta di batuffolo che, una volta raccolto, può essere lavorato attraverso la cardatura e la pettinatura per eliminarne tutte le impurità.

Continue Reading

COME RICONOSCERE UN ABITO DI QUALITA’ : I FILATI / 3 . LA SETA

I FILATI NATURALI: LA SETA

Abbiamo visto nel precedente post alcuni filati naturali di grande pregio, le lane. In generale per le lane così come per altri filati naturali, più lungo è il fiocco, maggiore sarà il pregio del filato, poichè tenderà ad essere più liscio e compatto. Nel caso delle lane un filamento lungo tenderà anche a non far formare degli antiestetici pallini (lo vedremo nel dettaglio in un altro post).

La Seta.

seta

Tra i filati naturali di maggior pregio troviamo senza dubbio la seta. La seta, come noto si ottiene dalla lavorazione dei bozzoli dei bachi da seta. Il baco cioè, secerne una bava che si traduce in un filamento con il quale il baco crea attorno a sè il bozzolo. Il bozzolo è formato da 20/30 strati concentrici di un unico filo ininterrotto.

Continue Reading