40 anni. Il momento giusto per smettere di accontentarsi.

Non ho più l’età per accontentarmi.

Raggiunti con soddisfazione i 40 anni ho avuto la certezza assoluta che era arrivato il momento per concedermi il meglio.
Il meglio di ciò che posso permettermi, naturalmente.
Non saranno certo i venti e , ahimè, neppure i trent’anni a consentire alle giovani donne di permettersi qualche piccolo lusso.

Dopo i  40 anni però una donna ha qualche certezza economica in più o forse soltanto la voglia di scegliere con maggiore attenzione ciò che può entrare a far parte della propria vita.

Diventiamo poco a poco più esigenti, selezioniamo con maggiore cura ciò che ci piace, impariamo a distinguere la qualità di un prodotto ed a non lasciarci abbagliare dalla pubblicità.

Dobbiamo ricordare sempre che ogni oggetto, ogni abito che scegliamo entrerà nella nostra casa, diventerà un nostro compagno di viaggio, soggiornerà nei nostri cassetti o nel nostro armadio a volte per anni.

Siamo certe di voler fare un acquisto impulsivo?

Non è forse meglio attendere un attimo e magari verificare se non vi sia qualcosa di meglio alla nostra portata?Io sono certa che ciò che gli altri vedono in noi è ciò che noi pensiamo di noi stesse.

Se siamo certe di meritarci il meglio e di valere anche gli altri vedranno in noi la stessa cosa.
Chi non si ama, non si prende cura di se stesso, chi non dà valore ai propri comportamenti e al modo in cui si relaziona con gli altri, come può immaginare che il prossimo gli dia valore?
Ah, non voglio dimenticare neppure di citare ciò che mio marito mi ha detto qualche tempo fa:
“credo fermamente che solo se sto bene con me stesso posso far stare bene le persone che mi stanno accanto”.

 

You may also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *